Cari voi, scegliete con me

"Hoy como ayer, mañana como hoy,
¡y siempre igual!"
 Tradotto, questo verso di un poeta spagnolo che mi piace moltissimo, direbbe più o meno così: “oggi come ieri, domani come oggi, sempre uguale!”.
E diciamolo, la moda ha sempre funzionato in modo ciclico (ho avuto modo di rimettere dei pantaloni zampati che servirono egregiamente mia madre). Basta conservare per un po’ un indumento, un accessorio, ed essere pazienti, appena torna “il giro” sarete tra quelle che non dovranno correre ad acquistarlo, ne siete già le orgogliose propietarie!  Pensando a questa sorte di fenomeno ciclico, mentre guardavo delle foto della festa della quinceañera di mia mamma, mi è venuta una idea: creare una sorte di appuntamento (non voglio essere presuntuosa a chiamarla rubrica) in cui commentare i grandi stilisti o dei fenomeni che hanno condizionato la nostra scelta ogni volta che apriamo l’armadio per compiere il gesto di vestirci. Avrei sinceramente voluto chiamare questo incontro “hoy como ayer”, soprattutto perché oltre essere una frase di un poeta che mi piace è anche il titolo di una bellissima canzone d’amore dalla mie parti ;) siccome al momento questo blog è scritto in italiano  lascierò a voi la scelta quindi se vi va scrivetemi un po’ dove volete come vorresti chiamare la seria di post dedicati al passato “non tanto remoto”
Si accettano anche dei sugerimenti e potete votare qui sotto, io vi ringrazio di già e vi mando muchos besitos (ah per la prima puntata ci sarà una grande sorpresa).



come vorresti chiamare la serie di post dedicati al passato?
Hoy como ayer
Come ieri anche oggi
  Mostra risultati
Voti fino a ora: 0
Giorni restanti per votare: 17

Commenti

Post popolari in questo blog

Never again without… Ankle Booties.

Ankle Booties update.